Località La Sala nr. 1, Rosignano Marittimo tel 348 6033128 - fax 0586 764792

La Nostra Storia

La nostra Organizzazione nasce come Associazione  Nazionale Giubbe Verdi nel 1989 con l’obiettivo della preservazione del patrimonio naturalistico e ambientale, compito questo facilitato dalla natura dell’attività di “turismo equestre”, ma comunque aperto anche a  Soci sprovvisti di Cavallo.

Da allora tante vicissitudini si sono succedute, favorite dalla Leggi n. 266/1991 (con la consacrazione, in una legge quadro, del valore del sociale del Volontariato per il conseguimento delle finalità di carattere sociale, civile e culturale) e  n. 225/1992,  (istituzione del Servizio Nazionale di Protezione Civile),  ambito nel quale ci esprimiamo.

Le Compagnie, (così si chiamano le realtà periferiche facenti parte della Associazione, formate da Soci, rette da uno Statuto e da un regolamento, rappresentate da un Presidente, governate dal Consiglio Direttivo nel rispetto delle decisioni dell’Assemblea e completamente autonome), si consolidarono ed ottennero l’iscrizione negli Albi Regionali, Provinciali e Comunali,  ambiti nel quali le Compagnie Giubbe Verdi, giuste normative vigenti, si  mossero tracciando la strada, fondamentale, per il conseguimento degli scopi Statuari.

Compito delle singole Compagnie Giubbe Verdi è principalmente la Protezione Civile Ambientale del Patrimonio Naturale.

 In effetti le Compagnie Giubbe Verdi svolgono una funzione sociale essenziale con attività all'aperto e sovente a Cavallo, contribuendo, con i pattugliamenti, alla prevenzione e al monitoraggio del territorio con eventuale segnalazione di focolai di incendio, alla ricerca di persone disperse, alla denuncia di discariche abusive, alla protezione e gestione di Oasi Naturalistiche e del Patrimonio Ambientale, quale esso sia, nonché con attività a supporto,  se richiesto dagli Enti preposti, volta alla salvaguardia dei Parchi o Aree Architettoniche o di  intervento su chiamata delle Centrali Operative della Protezione Civile o delle Forze dell’Ordine, oltre che svolgere attività di Guardie Giurate ambientali in attività convenzionate con enti pubblici o privati.

 Con gli anni e l’acquisizione di nuove esperienze, le Giubbe Verdi hanno saputo offrire sempre più nuovi servizi alla società civile ed oggi si occupano anche di attività Socio Sanitarie, Benessere animale e Zoofilia, Calamità naturali, Ippoterapia, gestione di Oasi, Ricerche scientifiche, Educazione ambientale e tanto altro ancora.

Infine alcune Compagnie si dedicano alla Protezione Civile con grande professionalità, sono inserite nei contesti delle autocolonne della protezione Civile Regionale,  come avviene per le Compagnie Giubbe Verdi del Veneto , della Lombardia, dell’Emilia Romagna,della Toscana, delle Marche, della Puglia e della Sicilia , distinguendosi  con interventi a fronte delle calamità piu’ gravi che hanno investito il nostro Paese.

Le Compagnie della Regione Sicilia, hanno dato il loro contributo  in vicissitudini eccezionali,  quali ad esempio il terremoto d'Abruzzo del 2009, l’alluvione del Messinese nel 2009,  l’emergenza immigrati a Lampedusa nel 2011 .

Un’altra menzione va tributata all’intervento della Compagnia Gran Sasso Laga di Teramo, tempestivamente accorsa nei primissimi momenti del drammatico terremoto dell'Aquila del 2009, intervento protrattosi a lungo a favore delle popolazioni sofferenti delle zone disastrate.

Numerosi sono i corsi di formazione organizzati in Italia,  con  esercitazioni anche con  altre associazioni e/o enti pubblici.

 I raduni nazionali, l’esercitazione sociale, i corsi formativi, ne sono la maggiore espressione.

Con l’assemblea dei soci tenutasi ad Agrigento il 12 settembre 2002, l'Associazione Nazionale Giubbe Verdi si rinnova con nuovo nome: Federazione Nazionale Giubbe Verdi ONLUS (atto registrato il 25/09/2002 n. 3754 Ufficio delle Entrate di Cesena). 

Si dava così vita ad un nuovo organismo nel quale facevano parte di diritto tutti i Presidenti di Compagnia o loro delegati .

 Il compito del Consiglio Nazionale della Federazione è quello di fornire linee di indirizzo alle Compagnie, salvaguardarne  l’immagine complessiva, oltre che adempiere all’Attività istituzionale, di concerto con le Compagnie.

Dal 1989 sono cambiate tante cose e si è passati da poche Compagnie, peraltro presenti sul territorio nazionale a macchia di leopardo , ad un insieme di realtà che evidenziano il buon cammino fatto in questi anni.

Il 2019 è stato un anno straordinario perchè la Federazione, con l’aggregazione della Compagnia Friuli Venezia Giulia, della Compagnia di Verona, della Compagnia di Milano, della Compagnia Lombardia, della Compagnia Parchi del Garda, della Compagnia di Parma, della Compagnia della Liguria, della Compagnia Apuane, della Compagnia Aquile dei Sibillini, della Compagnia Salento ed in ultimo della  Compagnia di Castrofilippo in provincia di Agrigento Sicilia, nata nel 2020, ha trovato un grande punto di forza per ripartire con un nuovo Progetto Associativo.

Con decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del  Territorio e del Mare n. 0000013 del 23.1.2018 e a seguito anche dell’adeguamento dello Statuto ai principi di parità di genere, è stata individuata ed autorizzata  la permanenza della Federazione quale associazione di protezione ambientale, (già riconosciuta ai sensi dell’art. 13 legge 8/7/1986 e s.m.i.)  ed inclusa nell’apposito elenco, decreto  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

 La Federazione  è iscritta al Registro del Volontario Regione Toscana determinazione n. 1129/2019 del 15.2.2019.

 La Federazione inoltre, in data  31.10.2020 ha  adeguato il proprio Statuto  alla normativa sul Terzo Settore  (Dlg. n. 117/217) obbligatoria per l’iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore, adeguamento che ha riguardato, fra le altre, la forma, la denominazione (che deve contenere quantomeno l’acronimo ODV),  l’indicazione delle modalità e i tempi di  visione dei libri sociali, salvo altri.

 Al Volontariato oggi si rivolge la Società come esigenza primaria a supporto dei servizi sociali per la comunità e per l’ambiente.

 In questo contesto il compito della Federazione è quello di fornire linee di indirizzo alle Compagnie Giubbe Verdi aderenti e di fare da battistrada nelle iniziative ludiche come il conseguimento del brevetto di cavaliere, oppure per la formazione dei soci attraverso le manifestazioni di raduno a cavallo o simulazioni di emergenza.

 Soprattutto il nostro auspicio è di essere un serio referente delle Istituzioni nei momenti di maggior bisogno per il Paese.

 Le Giubbe Verdi negli anni si sono sempre più espanse e dal monitoraggio ambientale a Cavallo dei propri territori si è passati, come già abbiamo visto, a servizi sempre più mirati e moderni e la Federazione non si è mai trovata impreparata.

 Ma se sono mutati i tempi e le tecnologie,  non è sicuramente mutato  l’Amore per il Cavallo che era e resta ancora oggi  il nostro Amico Fedele e un valido ausiliario per il nostro lavoro.